Donne&Dintorni 

Quando hai voglia di essere invisibile

Non mi faccio viva da parecchio, qui. Vi chiedo scusa per il semplice fatto che i dati di Google Analytics che ho visto oggi non sono diminuiti, dunque vuol dire che in questi mesi un salto qualcuno è venuto a farlo ma non ha sicuramente trovato nuovi post perché non scrivo da molto tempo.

Ditemi, voi che lavorate nel web ma anche quelli che no, non vi è mai capitato di desiderare di essere invisibili? Almeno per un po’, di spegnere il pc e vivere “soltanto” la realtà? Di non farvi trovare “digitalmente” da nessuno? A me sì, mi capita soprattutto quando trascorro molte ore davanti al pc e, a parte gli ultimi mesi, ho trascorso circa un anno e mezzo davanti a un monitor dalla mattina alla sera, prima per sviluppare e creare un progetto di e-commerce e poi sempre online per rispondere alle domande dei clienti su Messanger (a volte anche alle dieci del sabato sera o alla domenica). Non ne potevo più, dico la verità. Ero davvero stanca, di essere sempre a disposizione di tutti, tranne a mia, disposizione. Ho detto basta.

Ho spento tutto e mi sono goduta le vacanze e la mia famiglia pensando che nessun progetto debba mai più avere il diritto di distogliermi troppo dalla mia vita. E la penso ancora così, sempre convinta (i guru del web non me ne vogliano…) che questa storia che non ci sia e/o non debba esserci più distinzione tra web e realtà sia una grande cavolata: il web è uno strumento di comunicazione, la vita è altra cosa. Fare della propria presenza sul web la propria vita è una cosa tristissima, secondo me. Avere bisogno di farsi vedere in continuazione, di mostrarsi, di far vedere agli altri che tu “ci sei”, che sei lì, di postare, di twittare, di essere contenti per i like che si leggono su un monitor e non notare ad esempio un bellissimo tramonto come quello di questa sera a Milano, è tristissimo, secondo me. Non è, almeno, quello che voglio. Poi ognuno, per carità, è libero di pensare e fare ciò che crede.

Cosa ho fatto in questi mesi? Sono stata molto all’aria aperta, ho fatto il giro del Giappone, ho scritto la prefazione di un bel libro appena stampato e che presto sarà in libreria (non posso dirvi ancora nulla ma c’entra il mondo dei blog), ho integrato Mammekids (il mio sito mammesco) e pure la pagina Facebook con quello di Mamme a Milano, un sito simile e complementare, non tanto per vederci raddoppiare i numeri ma per lavorare con gente che mi piace, e cose così… Ah, mi sono anche appassionata al food marketing ma questa è un’altra storia. E: cerco di trascorrere al pc solo poche ore al giorno, soltanto per lavoro (salvo deadline precise), un giorno a settimana pranzo con la mia migliore amica, di sera mi guardo qualche film con mio marito o leggo un libro, cerco di imparare a fare la mamma di un adolescente in erba e di gustarmi, fino in fondo, ogni momento, ogni emozione. E possibilmente di ridere.

Sono arrivata a un punto della mia vita in cui credo di non dovere dimostrare niente a nessuno (“neanche a me” credevo non sarei mai riuscita ad arrivare a dirlo ma è così ed è una sensazione bellissima), in cui penso che la vita sia un dono, che ci capita soltanto una volta, e che vada vissuta totalmente. Intendo la vita reale.

DONNE MAGAZINE manterrà, più o meno, tutte le rubrichette già esistenti ma l’intento è quello di trasformarlo, pian pianino, in un blog personale sebbene non abbia intenzione di raccontare i fatti miei perché preferisco tenermeli per me ma qualche mio pensiero, dare qualche “dritta” o “consiglio”, sì. Non ci saranno neppure più post “sponsorizzati” perché mi riesce ormai difficile scrivere per dovere, perché non mi interessa scrivere per pubblicizzare prodotti di vario genere; se dovesse capitare di citare un brand lo farò gratuitamente e solo perché penserò possa essere utile a chi legge, parlarne. La libertà non ha prezzo, giusto? Insomma, voglio che la scrittura torni ad essere per me un piacere e questo sito/blog, semplicemente un mio angolino dove venire a scrivere quando ne sentirò il bisogno. Come ora.

Un caro saluto.

Antonella

 

 

 

 

Related posts

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi