You are here
CulturalMente 

“Qualcosa” di Chiara Gamberale è qualcosa che non t’aspetti

“Qualcosa”, l’ultimo libro di Chiara Gamberale, pubblicato da Longanesi e da qualche giorno disponibile in tutte le librerie e anche online, mi è piaciuto moltissimo.

È un libro diverso da tutti gli altri della Gamberale, è un libro che non ti aspetti di leggere, che arriva così, all’improvviso e al momento giusto; ti incuriosisce già dalla dedica (“A Emanuele, grazie di niente”) e pensi: “Come, grazie di niente?”, ché lo capisci piano piano che quel niente è tutto, quando pensi che “Qualcosa” sia una favola bellissima e dovrebbero leggerlo adulti e ragazzi. Anzi, dovrebbero farlo leggere già a scuola, già alle medie.

La protagonista è la Principessa Qualcosa di Troppo… “Perché, appunto, in lei c’era qualcosa. Qualcosa di complicato da spiegare. Qualcosa di evidente. Qualcosa di troppo”.

“Pensava, pensava troppo” e “Capiva tutto, capiva troppo”.

E aveva “Un buco troppo buco al posto di un cuore troppo cuore”.

Così faceva troppe cose, troppo, solo per cercare di riempire quel buco e di non sentire più quel dolore troppo dolore. E non si fermava mai, faceva e riempiva.

Per fortuna, poi, incontra il Cavalier Niente che, piano piano, le insegna ad accettare il suo buco troppo buco nel suo cuore troppo cuore e a trasformarlo in un passaggio segreto.

Ne consiglio a tutti la lettura perché “Qualcosa” è qualcosa da non scordare mai.

Antonella Pfeiffer

Related posts

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi