CulturalMente 

Prodotto Futuro

 Quello che facciamo è soltanto una goccia nell’oceano.

Ma se non ci fosse, quella goccia all’oceano mancherebbe.

(Madre Teresa di Calcutta)

 

Con la semplicità di questa frase, solo poche parole ma che fanno capire come si possa essere grandi anche quando si pensa di essere invisibili, viene presenta una bellissima iniziativa nata nel 2010 grazie alle insegnanti e ai genitori della scuola primaria Buonarroti di Monza, con il fine di “costruire insieme” il futuro dei bambini, dando loro delle opportunità in più.

Un insieme di genitori, insegnanti ed istituzioni che attraverso le proprie competenze si prodigano per attivare progetti didattici innovativi all’interno della scuola.

Gli insegnanti impostano il progetti, i genitori cercano i fondi e le istituzioni sostengono l’iniziativa offrendo servizi di vario genere. Una squadra vincente.

Già molti ne hanno parlato, fra gli altri l’importante testata giornalistica di Sky Tg24.

 

Ora vi starete domandando del perché vi sto parlando di questo proprio io che solitamente tratto argomenti letterari. Semplice: i bambini interessati sono stati coinvolti anche in un progetto che hanno chiamato: “Inventa tu”.

Sono stati proposti ai ragazzini alcuni temi, personaggi o oggetti da cui hanno dovuto prendere spunto per inventare un breve racconto a tema libero. Un vero e proprio concorso letterario.

In più, per accompagnare l’iniziativa, è stato progettato anche un mini corso di Scrittura Creativa tenuto da uno scrittore di libri per ragazzi.

Gli elaborati, valutati da una giuria composta da professionisti di caratura Nazionale (Giornalisti, Scrittori, Editors), sono stati racchiusi in bellissimo libro arricchito da molte illustrazioni fatte dagli stessi alunni.

Il 23 febbraio 2012, a proposito di questo evento, la cronaca del giornale “Il Cittadino” da spazio all’articolo: Buonarroti “Inventa tu”. Vota il racconto preferito.

La cerimonia di premiazione si è svolta il giorno 14 aprile, all’interno della scuola Buonarroti con la partecipazione di tutti gli interessati: alunni, insegnanti e genitori, che hanno dato vita ad una simpaticissima festa.

L’entusiasmo dei ragazzi era palese.

Prima di concludere vorrei spendere due parole per Susanna Lenardon, fra i promotori dell’iniziativa e responsabile del comitato genitori, ma soprattutto e prima di tutto mamma che, coadiuvata dall’intero staff, ha organizzato tutto in modo impeccabile.

Iniziative davvero lodevoli che non dovrebbero rimanere isolate. Nella speranza che altre scuole seguano l’esempio, vi invito a visitare il sito del progetto: https://sites.google.com/site/prodottofuturo/

Sergio Marchi

Related posts

2 Thoughts to “Prodotto Futuro”

  1. Susanna

    Ciao a tutte,
    sono Susanna, la mamma di cui parla Sergio Marchi nel suo articolo. Innanzitutto lo ringrazio sia per quello che ha scritto su di noi, sia per la disponibilità che ha dimostrato nei confronti dei nostri ragazzi. In secondo luogo volevo specificare che insieme a me hanno lavorato moltissime persone, sia per la parte dei genitori (soprattutto Tiziana, Massimo, Antonio, Rosanna, Manuela e Massimo) che per la parte insegnanti (Rossana, Manuela, Gianfranca, Patrizia, Lucrezia e tante altre) che hanno reso possibile l’organizzazione di un evento così atricolato.

  2. Donne Magazine

    Ciao Susanna! Grazie per la tua visita e, soprattutto, complimenti a tutti voi, da noi.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi